Calenda non sopporta le “pugnalate” di Toma all’ospedale di Isernia e si dimette

L’assessore alle politiche sociali del Molise Filomena Calenda ha presentato le sue dimissioni dall’incarico che il governatore del Molise Donato Toma le aveva affidato esattamente due anni fa. Nel corso della Giunta Calenda ha rimesso le deleghe al lavoro, alle politiche sociali, al terzo settore e per l’immigrazione.Motivo del contrasto con il presidente della Giunta regionale, secondo quanto si apprende, la mancata revoca dell’atto deliberativo della Asrem (azienda sanitaria regionale) con il quale si opera una sostituzione al vertice sanitario di chirurgia dell’unità operativa complessa dell’ospedale Veneziale di Isernia. In consiglio regionale Calenda ha votato con le opposizioni l’atto che impegna il presidente Toma a revocare la delibera, evitando la sostituzione dell’attuale primario facente funzione Luigi Vigliardi.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: