Ancora uno stop per i ricoveri all’ospedale di Termoli: mancano gli anestesisti rianimatori

 Il direttore del reparto di Ortopedia dell’ospedale San Timoteo di Termoli ha disposto un altro stop ai ricoveri per carenza di anestesisti rianimatori. “La carenza di anestesisti potrebbe essere causa di ritardi negli interventi chirurgici con potenziali e conseguenti responsabilità medico legali nei confronti dei pazienti e del personale” si legge nella comunicazione ai vertici dell’Azienda Sanitaria Regionale (Asrem). Saranno garantite solo le urgenze indifferibili e le sale operatorie tornano a funzionare a singhiozzo dopo un periodo di soluzione tampone con la presenza aggiuntiva tre giorni a settimana – durante il mese di febbraio – di rianimatori dagli ospedali di Isernia e Campobasso.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: