Campobasso si veste di verde: sensori intelligenti per la tutela del patrimonio arboreo

La tecnologia al servizio dell’ambiente: un progetto innovativo per monitorare la salute del verde pubblico di Campobasso

Il futuro del verde pubblico di Campobasso passa attraverso la tecnologia. Un’innovativa iniziativa, annunciata il 15 Marzo 2024, prevede l’installazione di 12 sensori intelligenti per monitorare lo stato di salute delle aree verdi della città, un progetto che rappresenta un nuovo capitolo nell’interazione tra tecnologia e tutela ambientale.

UN PROGETTO D’AVANGUARDIA PER LA CITTÀ DI CAMPOBASSO
Il progetto, finanziato con 9,5 milioni di euro dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MiMIT), prevede l’installazione dei sensori in alcune aree della città, tra cui Villa de Capoa, Villa Musenga e Piazza Vittorio Emanuele II. Si tratta di un’iniziativa che rientra nell’ambito del più ampio progetto ‘La casa delle tecnologie emergenti’ (CTE), guidato dall’ente capofila, Palazzo San Giorgio, e che conta sulla partecipazione di soggetti pubblici e privati.

LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEL VERDE
I sensori intelligenti rappresentano un balzo in avanti nella cura e nella gestione del verde pubblico. Questi dispositivi, sviluppati congiuntamente da Tiscali Italia e Università del Molise, saranno in grado di fornire dati accurati sullo stato di salute degli alberi e delle piante, contribuendo a creare un ambiente più favorevole alla promozione del benessere e delle comunità resilienti. Il monitoraggio sarà gestito attraverso l’applicativo denominato ‘VerdeView’.

Ma cosa significa, concretamente, monitorare lo stato di salute del verde? Si tratta di un processo che prevede la raccolta di dati relativi a vari aspetti delle piante, come l’umidità, la temperatura, la luminosità e la concentrazione di determinati gas nell’aria. Queste informazioni, una volta raccolte e analizzate, permettono di individuare eventuali anomalie e di intervenire tempestivamente per preservare la salute del verde pubblico.

UN PASSO VERSO IL FUTURO
Questo progetto rappresenta un passo importante verso un futuro in cui tecnologia e ambiente non sono più visti come elementi contrapposti, ma come alleati. La città di Campobasso si pone, quindi, come un esempio di come la tecnologia possa essere utilizzata per migliorare la vita dei cittadini e preservare il patrimonio ambientale.

L’innovazione tecnologica, infatti, è uno strumento potentissimo a disposizione dell’uomo per rispondere alle sfide ambientali del nostro tempo. E Campobasso sembra aver colto in pieno questa opportunità, puntando su un progetto che mette al centro la tutela dell’ambiente e la promozione del benessere dei suoi cittadini.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: