Dal Molise e dall’Abruzzo surfisti in “volo” a Vasto contro l’onda delle opere pubbliche a Vignola, una delle spiagge più belle d’Italia

Circa 70 surfisti di ogni età, provenienti da Molise e da tutto l’Abruzzo si sono dati appuntamento ieri sulla spiaggia di Vignola a Vasto per il flash-mob in mare ‘Save the Grotta – Salviamo l’onda’, organizzato dal comitato Litorale Vivo di Vasto. Con le loro tavole da surf hanno raggiunto il trabocco più vicino creando una scenografia circolare in acqua per dire no alle barriere frangiflutti che il comune di Vasto dovrebbe realizzare a difesa della costa. A Vignola infatti la spiaggia è arretrata e sta creando problemi alle abitazioni e alle strutture turistiche presenti. Il servizio Opere marittime della Regione Abruzzo ha assegnato al comune di Vasto un finanziamento di circa 3 milioni di euro per realizzare le opere a difesa della costa, ma gli ambientalisti e i numerosi surfisti che frequentano quel paradiso naturale temono l’impatto sul paesaggio e la compromissione delle speciali condizioni che creano la possibilità di praticare surf. 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: