In Molise non si trovano camerieri, aiuto cuochi, commesse, artigiani, assistenti alla persona

Settore manifatturiero e servizi alla persona: in Molise mancato 5 candidati su dieci richiesti dalle imprese. Lo afferma Confcommercio, evidenziando che la difficoltà di reperimento è pari al 49% e che la carenza riguarda soprattutto camerieri e aiuto cuochi nelle aziende della ricettività. Le figure più ricercate per il trimestre febbraio/aprile sono camerieri, aiuto cuochi, banconieri di bar, commesse, artigiani, assistenti alla persona. “Nel 49% dei casi, l’incontro tra domanda e offerta di lavoro non avviene perché risulta decisamente ridotto il numero di candidati”.”Quasi tutte le imprese hanno incontrato difficoltà di reperimento del personale – commenta Irene Tartaglia, direttore Confcommercio Molise -.Bisognerebbe trasformare quello che viene considerato il lavoro ‘straordinario’ e per alcuni aspetti considerato debole quanto ad aspettative (per esempio il cameriere del fine settimana) in lavoro ‘forte’, aprendo la strada a un mercato occupazionale più stimolante e produttivo, capace di garantire un lavoro pagato il giusto, dignitoso e sicuro. Quindi è necessario ristabilire anche una politica di valorizzazione di certe figure”. (La Presse)

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: