Julian Assange, perseguitato dagli americani, è diventato cittadino onorario di Campobasso

Il Consiglio comunale di Campobasso nella seduta di ieri, con il voto della maggioranza dei consiglieri presenti, 15 voti favorevoli, nessun contrario e un astenuto, ha votato la mozione presentata dal Gruppo consiliare del M5s per la concessione della cittadinanza onoraria a Julian Assange. L’iniziativa, si legge nel documento, poiché il giornalista australiano “contemperando diritto alla privacy e verifica delle fonti, ha permesso ai mass media e all’opinione pubblica globale di accedere a notizie, documenti e immagini occultate da governi e istituzioni internazionali inerenti la corruzione bancaria, i crimini di guerra e la violazione della privacy dei cittadini”. E visto che, dopo essere stato costretto a vivere per sette anni nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, è rinchiuso dal 2019 in condizioni disumane nel carcere speciale inglese di Belmarsh in attesa di essere consegnato alle autorità statunitensi negli Usa, dove rischia una pena detentiva fino a 175 anni. (ANSA).

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: