«Sul tunnel di Termoli il sindaco deve fare chiarezza»

Con una recente sentenza il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta della Ditta De Francesco sul progetto di riqualificazione urbana dell’area di Piazza Sant’Antonio e Pozzo Dolce a Termoli (Campobasso) per carenza di legittimità del comitato “No Tunnel”, che ora chiede un incontro urgente al sindaco della città Francesco Roberti. “Riteniamo sia giunto il momento di mettere fine a questa annosa vicenda e le chiediamo un incontro per conoscere i provvedimenti che la Sua Amministrazione intende adottare per impedire, in modo chiaro e incontestabile, la realizzazione del progetto della Ditta De Francesco”. Si tratta di un’opera da 20 milioni di euro in project financing progettata nel 2017 dall’amministrazione guidata dall’ex sindaco Angelo Sbrocca che prevede la realizzazione di un tunnel sotterraneo di collegamento tra il porto di Termoli e il lungomare nord della città”. Il comitato No Tunnel non ci sta e dopo la sentenza del Consiglio di Stato ribadisce che “le irregolarità, precise e puntuali, riscontrate dal Tar Molise nel 2019 restano valide e vincolanti, ed è necessario avviare un piano di riqualificazione dell’area interessata che ora versa in condizioni di abbandono e degrado inaccettabili. Occorre un nuovo progetto, ispirato a criteri di pubblica utilità, completamente diverso dal precedente, con l’obiettivo di restituire alla fruizione dei cittadini una delle zone più ricche di bellezze paesaggistiche, artistiche e architettoniche di Termoli”.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: